| Home | Mappa |
 
 
COSA INTENDIAMO PER UN "SANO STILE DI VITA" E QUANTO ESSO PUO' FAVORIRE LA NOSTRA SALUTE
Fin dai primi anni di scuola ci hanno parlato di “sano stile di vita”, ma cosa si intende davvero? C’è un fattore che in pochi calcolano, ma a cui la scuola sta cercando di porre rimedio: l’educazione alimentare. La corretta alimentazione infatti è alla base della prevenzione di molte patologie, purtroppo al giorno d’oggi diffuse nella nostra società. L’Autorità Europea per la sicurezza alimentare (EFSA) è l’organismo dell’Unione Europea che ha il compito di valutare i rischi relativi alla sicurezza di alimenti e mangimi. L’EFSA elabora pareri scientifici fornendo una consulenza specialistica che dia un valido aiuto a quella che è l’attività legislativa e può decidere in merito all’approvazione di sostanze regolamentate, quali pesticidi e additivi alimentari. (Tra questi ultimi si citano l’E330, cioè l’acido citrico, utilizzato come acidificante naturale, che di per sé non fa male ma spesso è ricavato chimicamente; l’E621, ovvero il glutammato monosodico, un esaltatore e correttore di sapidità, ingrediente principale dei dadi da brodo. È stato verificato sui topi che questo prodotto causa cecità e danneggia l’ipotalamo.) Per una corretta alimentazione i nutrizionisti fanno riferimento alla cosiddetta “piramide alimentare”: uno schema alla cui base si trovano i prodotti da consumare con maggiore frequenza, per poi salire verso il vertice, che ospita quelli da assumere più di rado. Per completare la “piramide”, è importante fare attività fisica, preferire i prodotti di stagione, bere molta acqua, utilizzare erbe e ridurre il quantitativo di sale, limitare il consumo di alcolici ed evitare di fumare. Infine, come cita il filosofo Arthur Schopenhauer “La salute non è tutto ma senza salute tutto è niente”, ciò significa che per vivere al meglio ogni esperienza, bisognerebbe prendersi cura di sé stessi cercando di avere uno stile sano.



Tommaso Baraldi, Martino Calzolari, Enrico Clicine, Samantha Zulema Ferri, Gaia Aurora Frescura, Elena Govoni, Francesco Govoni, Elena Lembo, Andrea Magelli, Giada Pianon, Chiara Prandi e Ilaria Ramirez Amarilla


Torna allo spazio giovani

Provincia di Modena  Comune di Modena